fbpx
email

Cowboy Cookies – anche i duri mangiano biscotti

cowboy cookies

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Cookies, un nome con infinite varianti.

I più famosi sono sicuramente i chocolate chip, ovvero quelli con le gocce di cioccolato.
Ma ne esiste un tipo ancora più goloso e ricco: i cowboy cookies.
In questi biscotti oltre al cioccolato troviamo fiocchi d’avena, scaglie di cocco, noci pecan e/o cornflakes.

Forse il nome deriva da qualche antenato delle attuali barrette energetiche: uno spuntino nutriente, facile da conservare e portare con sé nelle lunghe giornate nel Vecchio West.

Secondo il Museum of Western Film History – museo sulla storia dei film western – l’amore verso il cowboy è iniziato negli anni ’30, quando il Lone Ranger era la star della radio e un popolare personaggio dei romanzi e fumetti. Negli anni ’50 appariva in film e programmi TV. I costumi erano molto gettonati ad Halloween e per i bambini rappresentava una figura da emulare.

Nel 1992 è stata istituita la gara di cucina presidenziale First Lady bake-off: la rivista Family Circle pubblicava due ricette di biscotti, una data dalla moglie del presidente e l’altra da quella del vice. I lettori potevano preparare, assaggiare e votare la golosità preferita.

obama bake off

Nel 2000 Laura Bush ha debuttato con i suoi Texas Governor’s House Cowboy Cookies che hanno vinto contro quelli allo zenzero di Tipper Gore. L’aggiunta di cannella, forse, la chiave per ottenere il primo posto.

cowboy cookies Laura Bush
Ricetta di Laura Bush

Purtroppo, dopo 86 anni, Family Circle Magazine ha pubblicato il suo ultimo numero nel dicembre del 2019 e questa tradizione si è ufficialmente sgretolata.

Fonti:
Mashed – The Bread Monk – The Daily Meal – Southern Living – Pulp Covers

Ricetta Cowboy Cookies

Personalmente trovo migliore la versione senza le noci pecan: hanno un sapore piuttosto intenso che tende a coprire il resto, ma lascio a voi la scelta.

Ingredienti

  • 1 uovo grande
  • 115 g burro a temperatura ambiente
  • 100 g zucchero canna
  • 50 g zucchero bianco
  • 1 fialetta vaniglia o bustina vanillina
  • 135 g farina 00
  • 100 g fiocchi d’avena
  • 35 g cornflakes
  • 50 g noci pecan (opzionabili)
  • 70 g cocco rapè
  • 150 g gocce di cioccolato fondente (oppure una tavoletta spezzettata finemente)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di lievito

Istruzioni

In una ciotola sbattere l’uovo con il burro, lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere una consistenza cremosa. Usando le fruste elettriche sarà molto più facile.Incorporare quindi la farina, i fiocchi d’avena, il sale, continuando a lavorare il composto.
In seconda battuta aggiungere lievito, cocco, le noci e ¾ del cioccolato.
Infine unire i cornflakes mischiando delicatamente con una spatola per non ridurli in polvere.

Foderare la leccarda con carta forno. Con l’aiuto di un porzionatore da gelato (o un cucchiaio) formare delle palline e posizionarle sulla teglia ben distanziate. Ne usciranno 13-16 circa, devono essere piuttosto grandi, il consiglio e di non superare i 9 pezzi per vassoio. Sopra ogni biscotto aggiungere qualche pezzettino del cioccolato rimanente.

Coprire con la pellicola e far riposare in frigo per almeno 2 ore.
Riscaldare il forno a 180 gradi. Prima di infornare, appiattire leggermente ogni pallina con il dorso di un cucchiaio.
Cuocere per 17-20 minuti, non devono scurirsi in superficie.

cowboys cookie

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Seguici

Articoli correlati

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email