fbpx
email

Hot Cross Buns – la ricetta di Pasqua

hot cross buns

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Gli Hot Cross Buns sono panini dolci e pieni di uva passa, contrassegnati da una croce sulla calotta.
Arrivano negli USA con i coloni anglosassoni che portano avanti la tradizione di consumarli durante la quaresima, specialmente nei giorni prima di Pasqua.
Le origini antiche e incerte di questa bontà hanno dato modo a leggende e superstizioni di crescere e svilupparsi.
Queste le più diffuse:

  • Secondo la tradizione risalgono al XII secolo quando un monaco inglese incise una croce sui panini per onorare la festività. In precedenza, infatti, erano conosciuti anche con il nome di “Good Friday Buns”, cioè i panini del Venerdì Santo.
  • Posseggono una speciale virtù: quella di cementare l’amicizia tra due persone che lo condividono. Una vecchia rima recita: “Half for you and half for me, between us two, good luck shall be”. Tradotto: “Metà per te e metà per me, tra di noi, ci sarà fortuna”.
  • Un’altra tradizione sostiene che un hot cross bun deve essere tenuto appeso al soffitto della cucina fino alla Pasqua successiva. Grazie alla croce sacra posta sulla superficie, ha il potere di allontanare gli spiriti maligni. Impedisce inoltre lo scoppio di incendi in cucina e garantisce la bontà di tutti i lievitati cotti durante l’anno.
  • Portarli durante un viaggio in mare, conferisce all’imbarcazione protezione dal naufragio e altre sventure.

Ricetta hot cross buns

Ingredienti (6 panini)

  • 4 g di lievito di birra secco
  • 125 ml latte tiepido
  • 40 g zucchero
  • 230 g farina 00 
  • 1 uovo
  • 25 g di burro fuso e raffreddato
  • ¼ cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di all spices (mix di cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano)
  • Scorza di arancia grattugiata (opzionale)
  • 50 g uva passa (se non vi piace potete sostituire con mirtilli rossi disidratati o gocce di cioccolato)
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di acqua

Glassa

  • 4 cucchiai zucchero a velo vanigliato
  • 1 cucchiaino di acqua
hot cross buns
impasto pronto per la lievitazione

Istruzioni

Mettere l’uvetta a bagno nell’acqua per 10 minuti.

Unire il lievito a un cucchiaino di zucchero e far sciogliere bene nel latte tiepido.
In una ciotola disporre la farina facendo un solco al centro e aggiungere il sale lungo i bordi esterni.
Nel solco versare il composto con il lievito, il burro, lo zucchero restante, l’uovo leggermente sbattuto e la scorza di arancia.
Incorporare la farina dal centro verso l’esterno, fino ad avere un composto omogeneo. Trasferire l’impasto su un piano spolverato di farina e lavorare per 10 minuti fino a che lo stesso risulterà liscio ed elastico.

Stendere l’impasto e distribuire sulla superficie l’uva passa scolata e asciugata. Lavorare nuovamente per incorporare bene i chicchi. Formare una palla liscia, incidere la superficie facendo una croce e riporla in un recipiente unto con poco olio. Coprire con un telo pulito e lasciare lievitare circa un’ora e mezza, o più, finché la stessa non ha raddoppiato il volume. 

spennellare con il tuorlo diluito in acqua

Riprendere l’impasto e dividerlo in 6 palline uguali. Lasciare lievitare altri 40 minuti.
Nel frattempo preriscaldare il forno a 175°C, modalità statica.

Sbattere il tuorlo con il cucchiaio d’acqua, spennellare la superficie e con un coltello affilato incidere una piccola croce.
Infornare per circa 15/18 minuti, la superficie deve risultare ben dorata.

Una volta raffreddati, sciogliere lo zucchero a velo con pochissima acqua e mescolare bene. Così facendo si ottiene una glassa bianca e molto densa con la quale decorare i panini. Seguendo il solco inciso in precedenza, tracciare una croce sulla superficie.

E’ consigliabile preparare gli Hot Cross Buns la sera prima in modo che per la mattina la glassa sia ben solidificata.

Video ricetta Hot Cross Buns

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

[adinserter block="7"]

Seguici

Articoli correlati

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email