fbpx

Pomodori Verdi Fritti – origini e curiosità

pomodori verdi fritti

Chi non ha mai sentito nominare il film “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”?
Se non lo avete visto, ve lo consiglio. Vi porterà nella profonda atmosfera southern dell’Alabama.
Per chi predilige la lettura, il libro – da cui il film è stato tratto – si trova facilmente. Se lo preferite in lingua originale cercate “Fried Green Tomatoes at the Whistle Stop Cafe” di Fannie Flagg.

Fried Green Tomatoes at the Whistle Stop Cafe

Ho avuto modo di assaggiare i pomodori verdi fritti, quando sono stata in Alabama e li ho trovati molto buoni. Un gusto un po’ diverso dal solito, decisamente stuzzicante per chi ama scoprire nuovi sapori.
Oggi sono considerati un contorno (side-dish) o un antipasto (appetizer) tipico dei paesi del sud degli States. In particolare sono molto diffusi nel South-Carolina, dove il piatto viene preparato e celebrato come se fosse il simbolo dello stato.

Sulle origini dei Fried Green Tomatoes c’è una lunga diatriba tuttora in corso.
Secondo lo scrittore e storico del cibo Robert Moss, sembra che abbiano avuto origine nel nord e siano diventati popolari nel sud solo dopo l’uscita del film nel 1991.
Nel suo libro “Fried Green Tomato Swindle and Other Southern Culinary Adventures“, Moss afferma che i pomodori verdi fritti entrarono nella scena culinaria americana del nord-est e del midwest, portati dagli immigrati ebrei alla fine del 1800. Poco dopo comparvero nei programmi delle scuole di economia domestica, che fiorirono negli Stati Uniti nella prima metà del 20° secolo.
La ricetta del piatto apparve, per la prima volta nei libri di cucina, nei primi anni del ‘900.

pomodori verdi

È sensato pensare che i pomodori verdi fritti siano un piatto del nord, dove la stagione di crescita è breve. Gli agricoltori dovevano trovare un modo per utilizzare tutti i pomodori acerbi prima dell’inizio delle gelate, in modo che non andassero sprecati.
A questa interessante teoria si oppone il popoloso coro di famiglie del sud che affermano di mangiare pomodori verdi fritti da generazioni, tramandandosi la propria personale ricetta.

Che questa specialità abbia avuto origine nel nord o nel sud poco importa, i pomodori verdi fritti sono diventati un piatto apprezzato a livello nazionale. Semplicemente il sud li ha adottati con più fervore.

La panatura è la chiave per dare al piatto un tocco personale.
Quelli classici vengono impanati usando farina 00 e farina di mais. Aggiungere spezie, erbe aromatiche o diversificare il tipo di farine utilizzate, permette a ognuno di creare un mix di sapori unico.
Quasi sempre vengono serviti accompagnati da una salsa che può essere affumicata, piccante, agliata, speziata, agrodolce oppure da una semplice panna acida aromatizzata.
Possono essere gustati da soli, inseriti in un sandwich o come sostituto alla classica fetta di pomodoro in un hamburger. Molto apprezzato è l’abbinamento con il formaggio caprino fresco.
E al grido di TOWANDA, passiamo alla ricetta!

Ricetta dei Pomodori Verdi Fritti

Ingredienti (per 3/4 persone)

  • 4 pomodori verdi
  • 2 uova leggermente sbattute
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 400 ml olio di semi di girasole
  • 100 g farina 00
  • 100 g farina di mais
pomodori verdi fritti
Pomodori verdi, sale, uova sbattute

Istruzioni

Tagliare i pomodori in fette di circa 4-5 mm di spessore, adagiarle su un piatto e salare leggermente. Mettere da parte per circa 15 minuti, poi tamponare con carta assorbente.
Disporre 3 ciotole in cui metterete rispettivamente: farina 00, uova sbattute e farina di mais.
Scaldare l’olio in una padella capiente.
Passare una fetta nella farina 00, scuoterla per eliminare l’eccesso, passarla nell’uovo sbattuto e finire nella farina di mais.
Procedere allo stesso modo per tutte le fette.
Cuocere in olio bollente ogni lato per circa 3 minuti, fino a doratura e scolare su carta assorbente.
A piacimento finire con una spolverata di sale e pepe.
Servire caldi.

Suggerimenti

  • Al posto delle mani utilizzate le forchette per impanare le fette, sarà più facile eliminare l’eccesso di uova/farina.
  • Come per tutte le fritture è consigliabile friggere poche fette per volta, in modo da non abbassare la temperatura dell’olio.
pomodori verdi fritti
Provali con la salsa Ranch

Salsa Ranch alle erbe aromatiche

Ingredienti

  • 150 ml di maionese
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • 100 ml di latte
  • ½ cucchiaino di erba cipollina secca
  • ½ cucchiaino di prezzemolo secco
  • ½ cucchiaino di aneto secco
  • ¼ di cucchiaino di aglio in polvere
  • ½ cucchiaino di cipolla in polvere
  • ½ cucchiaino di sale
  • ¼ di cucchiaino di pepe macinato

Istruzioni

In una ciotola capiente mescolare il succo di limone con il latte e mettere da parte per 15 minuti.
Aggiungere la maionese, l’erba cipollina, il prezzemolo, l’aneto, l’aglio, la cipolla, il sale e il pepe.
Mischiare bene con una frusta.
Coprire e conservare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Ricetta alternativa con farine diverse

Ingredienti

  • 4 pomodori verdi
  • 2 uova
  • 400 ml olio di semi di girasole
  • 35 g di farina di ceci
  • 35 g di farina di riso  
  • 65 g di pangrattato
  • 1/4 cucchiaino di paprika
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1–2 pizzichi di pepe

Istruzioni

Mescolare gli ingredienti per la panatura in una fondina.
Immergere le fette di pomodoro nell’uovo, poi nella panatura.
Friggere ogni lato per circa 2/3 minuti.
Adagiare le fette su carta da cucina per assorbire l’eventuale olio in eccesso.

Video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

halloween curiosità

HALLOWEEN – curiosità e polpettoni mostruosi

Halloween è la notte più spaventosa dell’anno, viene festeggiata in molti paesi con diverse usanze e tradizioni. Per gli americani è una ricorrenza irrinunciabile che

pumpkin pie

Pumpkin Pie – la delizia di stagione

Autunno.In americano si dice Fall; significa anche cadere, proprio come le foglie cadono dagli alberi coprendo le strade con manti colorati. I primi freddi, le giornate

Shepherd's pie

Shepherd’s Pie – la torta del pastore

Un confortevole piatto casalingo per riscaldare le notti invernali, legato a filo stretto ai ricordi delle cene in famiglia e la cui ricetta viene tramandata

Condividi l'articolo!

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni