fbpx

Pumpkin Pie – la delizia di stagione

pumpkin pie

Autunno.
In americano si dice Fall; significa anche cadere, proprio come le foglie cadono dagli alberi coprendo le strade con manti colorati. 
I primi freddi, le giornate più corte, la copertina sul divano e in cucina sua maestà la zucca
Nella mia è presente da settembre a marzo; ne esistono più di ventitre varietà e si presta a infinite ricette, sia salate che dolci, tra cui la pumpkin pie cioè la torta di zucca.

Molto popolare negli Stati Uniti. È il dolce tipico del Thanksgiving day (giorno del Ringraziamento), ma viene preparata anche per Halloween e Natale. Le festività negli States non sarebbero le stesse senza questo dolce; anche Starbucks ha tra i suoi prodotti di punta il latte speziato alla zucca.
Dal caffè alla birra, passando dal gelato ai cereali; sono centinaia i prodotti in commercio al gusto “pumpkin spice“, una miscela di spezie che rende unico il gusto della torta di zucca: una coccola perfetta per questa stagione.

Ma qual è la sua storia?
Ripercorriamo le tappe più significative.

1620 – Novembre. A bordo della Mayflower i padri pellegrini sbarcarono in America.
La zucca veniva già coltivata e consumata dai popoli nativi; per i nuovi arrivati invece non era un cibo da considerare.
Durante il primo inverno circa metà dei coloni morì di scorbuto e di stenti; gli indiani portarono in dono ai sopravvissuti delle zucche, insegnando loro i diversi modi in cui prepararle. 
L’anno successivo, nel primo Ringraziamento, pietanze a base di zucca erano presenti in tavola.
Ben presto i pellegrini cominciarono a unirla ad altri ingredienti. Ad esempio riempivano il guscio con la polpa precedentemente scavata e mischiata a latte, miele e spezie per poi far cuocere il tutto nelle braci.

pumpkin pie storia

1796 – Fu scritto e pubblicato il primo libro di cucina totalmente americano: American Cookery di Amelia Simmons che è considerato dagli storici gastronomici una sorta di “dichiarazione di indipendenza culinaria” dall’Inghilterra. 
Conteneva ricette di cibi originari americani tra cui quelle dei pumpkin pudding (budini di zucca) che venivano cotti avvolti da una pasta, molto simili alle torte di zucca attuali.
Erano presenti due versioni:

  • versione A: 1 litro polpa di zucca stufata e passata, 3 pinte di panna, 9 uova sbattute, zucchero, macis, noce moscata e zenzero. Avvolgere nella pasta e cuocere in forno per tre quarti d’ora.
  • versione B: 1 litro di latte, 400 ml di polpa di zucca, 4 uova, melassa, pimento e zenzero. Avvolgere nella pasta e infornare per un’ ora.
western heritage ricettario a simmons
Una ristampa del ricettario di A. Simmons

1800 – Nei primi anni del secolo, la torta di zucca perse lo strato di pasta superiore assumendo le sembianze attuali.

2010 – Il 25 settembre, in occasione del New Bremen Pumpkinfest in Ohio, venne preparata la torta di zucca più grande del mondo. 
Consisteva in 550 kg di zucca in scatola, 413 litri di latte evaporato(1), 2.796 uova, 3 kg di sale, 6,5 kg di cannella, 238 kg di zucchero e 440 fogli di pasta. La torta finale pesava quasi 1.678 kg e misurava 6 metri di diametro.

western heritage torta di zucca più grande della storia
La torta di zucca più grande della storia.

Curiosità:

  • The Little Pie company di New York City sforna più di 5.000 pumpkin pies ogni anno per il Thanksgiving.
  • Nel 1929 fu introdotta in America la zucca in scatola di Libby. La varietà usata è la Dickinson.
  • Il 12 ottobre e il 25 dicembre sono entrambi segnati sul calendario come giornata nazionale della torta di zucca.
  • La zucca è il simbolo della stagione del raccolto (Harvest) e di Halloween (la famosa zucca intagliata con all’interno un lumino).

Note
(1) Il latte evaporato è il latte condensato senza zucchero aggiunto. Da noi è reperibile nei supermercati ben forniti, nei negozi etnici oppure online.

Ricetta Pumpkin Pie

western heritage pumkin pie ricetta

Ingredienti (per 8 persone)

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero di canna integrale
  • 50 g zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere 
  • 1/8 di cucchiaino di cardamomo in polvere
  • 1 cucchiaino di scorza di limone
  • 425 g di zucca cotta e frullata (vi consiglio la varietà Delica)
  • 340 g di latte evaporato o panna fresca
  • 20 g di amido di mais
  • 1 confezione di pasta brisée pronta (anche surgelata)

Istruzioni 

Riscaldare il forno a 220°C.
Preparare il ripieno: in una ciotola capiente sbattere le uova con i due tipi di zucchero, tutte le spezie e il sale.
Aggiungere la purea di zucca e amalgamare bene; unire il latte evaporato (o la panna) e l’amido di mais continuando a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Foderare la tortiera con la pasta brisée; bucherellare la base e i lati con i rebbi di una forchetta e versare il composto.
Infornare a 220°C per 15 minuti, poi abbassare a 175°C e continuare la cottura per altri 45 – 50 minuti.
La torta sarà pronta quando inserendo la punta di un coltello al centro ne uscirà bagnata ma quasi pulita. La torta potrebbe gonfiarsi molto, ma si ridurrà una volta sfornata.
Far raffreddare a temperatura ambiente per almeno 3 ore.

Suggerimenti

Per evitare che la pasta secchi o si scurisca troppo, a metà cottura coprire il bordo con un anello di carta stagnola della misura della vostra teglia.
Per renderla ancora più golosa servitela con qualche ciuffo di panna montata.

Video ricetta Pumpkin Pie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

halloween curiosità

HALLOWEEN – curiosità e polpettoni mostruosi

Halloween è la notte più spaventosa dell’anno, viene festeggiata in molti paesi con diverse usanze e tradizioni. Per gli americani è una ricorrenza irrinunciabile che

Shepherd's pie

Shepherd’s Pie – la torta del pastore

Un confortevole piatto casalingo per riscaldare le notti invernali, legato a filo stretto ai ricordi delle cene in famiglia e la cui ricetta viene tramandata

Condividi l'articolo!

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato sulle prossime pubblicazioni